edifici pubblici

Pittura murale per Edifici pubblici

Se l’impatto ambientale di certi edifici pubblici risulta problematico, ci pensiamo noi con opere di pittura murale!

Ecco dunque qui accanto alcuni esempi di pittura murale per edifici pubblici, realizzati dal nostro Paolo Il Baro Baraldi:

Progetto di arte partecipata Girl Power

Progetto di arte pubblica GIRL POWER

Sulle pareti di una vecchia stazione ferroviaria abbandonata ha preso forma il progetto di arte pubblica GIRL POWER. Alessandra SENSO Odoni, Le BAIDOS e Paolo il BARO Baraldi hanno infatti dipinto i 4 lati del manufatto e lanciato un forte, inequivocabile messaggio. GIRL POWER, progetto di arte pubblica del Bando Street Art è curato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo. Il bando ha fatto da cornice a questo e ad altri interventi di Street Art diffusi sul territorio cittadino.

Pittura murale per l'educazione civica

Pittura murale e arte partecipata per l’educazione civica

Interventi di pittura murale, laboratori e progetti di arte partecipata (dalla progettazione alla realizzazione) tesi al miglioramento visivo di edifici o spazi in contesti territoriali e comunità che vogliano tradurre l’educazione civica e la cura dello spazio pubblico con nuovi linguaggi.

 

Si sono rinnovati per esempio, attraverso la forma e il colore:

  • gli spazi esterni della Fondazione per l’autismo GIOVANNI XXIII di Valbrembo (Bg), un bel luogo nel contenuto ed ora anche nella forma
  • la Sala Consiliare del COMUNE di Valbrembo con un murale su Costituzione e Resistenza
  • il cortile del MUSEO DIOCESANO ADRIANO BERNAREGGI con l’installazione “Stencil Iconostasis”
  • gli spazi interni del Circolino della Malpensata
  • gli spazi pubblici e una scuola elementare nel Comune di PONTERANICA

 

Inoltre l’Associazione Culturale Noarte Paese Museo ha realizzato un divertente workshop di pittura murale e arte partecipata: UN LETTERING MOSTRUOSO, invitando per l’occasione il nostro artista-docente Paolo Baraldi. Il Comune di Cagliari ha promosso il corso con il sostegno del Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e la collaborazione dell’Anci.

Arte partecipata per oratorio di Brembate

Arte partecipata per l’Oratorio di Brembate Sopra

Restyling dell’intera facciata dell’Oratorio di Brembate Sopra (Bg), un lavoro di arte partecipata condotto dal nostro Paolo Baraldi. Per una metratura notevole: 60 x 8 metri… un vortice di colore che non lascia indifferenti!

Interventi analoghi hanno avuto luogo presso gli Oratori di Mapello, Arcene e Verdello.

Festival Muralismo Street Art Pianura urbana Treviglio

Festival di Muralismo e Street Art – PIANURA URBANA Treviglio

Il nostro Paolo Baraldi, oltre a firmare l’intervento nella foto, ha ricevuto l’incarico di Direttore Artistico del Festival diffuso di Muralismo e Street Art PIANURA URBANA a Treviglio, in provincia di Bergamo. Oltre a Il Baro sono intervenuti l’artista sardo Federico Carta noto come CRISA e la bergamasca, berlinese d’adozione, Alessandra SENSO Odoni. Seguiranno nei prossimi mesi altri interventi su muri pubblici e privati a cura di artisti internazionali.

arte e narrazione per comunità

ARTE e NARRAZIONE PER COMUNITA’ – Isola Bergamasca e S. Alessandro

Hg80 presenta due progetti di arte e narrazione per comunità che si sono svolti tra il 2015 e il 2016 nell’Isola Bergamasca e nei CRE di Bergamo in occasione della festa del Patrono S. Alessandro.

 

UNDICI MURALES PER L’ISOLA

Le parrocchie di Mapello-Valtrighe-Ambivere hanno affidato a Paolo Baraldi la conduzione di un lungo percorso di progettazione di 10 murales sparsi nei territori dei 3 paesi dell’Isola bergamasca.

I volti di alcune figure moderne importanti per i temi dell’accoglienza e della tolleranza sono stati poi realizzati collettivamente da oltre 90 adolescenti sotto la direzione artistica del “Baro”.

L’artista e HG80 hanno regalato l’undicesimo e ultimo murale a questa bella realtà.

Le stesse comunità sono coinvolte nel progetto VOLTO, RABBIA, STRADA, durato oltre sei mesi e voluto per tradurre in un installazione artistica il triplice tema che da il nome al percorso stesso nelle rispettive chiese.

 

ARTE PARTECIPATA PER SANT’ALESSANDRO

Nel 2015 Paolo Baraldi ha ideato il concept e le diverse declinazioni dell’intervento in occasione della festa del Patrono di Bergamo. Dalla scelta di un’opera diffusa sul territorio, che anticipasse il 26 agosto, sino all’opera centrale che si compirà a partire dal giorno del Patrono Sant’Alessandro per 5 notti.

 

Ritratti e pensieri raccolti in 12 oratori

Nella fase preliminare si raccolgono immagini di volti negli oratori durante i Centri Ricreativi Estivi. Gli interventi negli oratori, almeno 12, vedono la realizzazione di 20 ritratti fotografici e la raccolta di altrettanti pensieri scritti sul tema della riconoscenza e del ringraziamento. Insieme ad alcuni collaboratori (studenti di Grafica del Patronato S. Vincenzo) si procede alla realizzazione dei manifesti. Una volta “lavorate” le fotografie in studio, si stampano a plotter su carta in dimensione 70×100 cm e affisse nei rispettivi oratori di provenienza. Il tema del ringraziamento è tradotto attraverso i volti di coloro che fanno parte delle comunità. Sono ritratti onesti, limpidi, senza scritte o sovrastrutture. Negli oratori coinvolti si distribuiscono dunque cartoline pro-memoria che rimandano all’appuntamento del 26 agosto.

 

Videoinstallazione di restituzione

A ridosso del giorno di Sant’Alessandro si sviluppa invece la video-installazione che “restituisce” alla città il lavoro fatto negli oratori. Sulla facciata del Palazzo della Ragione vengono video-proiettate le frasi di ringraziamento raccolte negli oratori e presso il Patronato S. Vincenzo, dove è in corso di realizzazione un laboratorio sullo stesso tema ad opera del Museo Diocesano A. Bernareggi. Tali scritte, anonime, traducono in forma scritta il tema in oggetto.

 

Give Thanks / Sguardi di Ringraziamento

Ancora in concomitanza con il giorno del Santo Patrono, viene realizzata un’opera artistica di grandi dimensioni. Nel cosiddetto “Corridoio del Vescovo”, alle spalle del Palazzo della Ragione, accanto al Battistero, Paolo Baraldi ha infatti realizzato un’installazione artistica che consisterà nell’affissione di grandi volti (20 persone) stampati su carta in dimensione 105 x 215 cm ciascuno e affissi alle pareti e sui gradini del luogo sopracitato. “Give Thanks / Sguardi di Ringraziamento” è il titolo dell’opera ideata appositamente per l’occasione.

 

Arte partecipata per la Cattedrale di Sant’Alessandro

Nel 2016 Baraldi ha curato inoltre un progetto di arte partecipata per conto del Centro Servizi Bottega del Volontariato di Bergamo presso il Cortile dei Canonici della Cattedrale di Sant’Alessandro.

Dieci ritratti a grandezza naturale, che solo la luce può rivelare, rappresentano dieci persone che brillano per coraggio e passione verso il prossimo. Persone trasparenti che si manifestano in un delicato gioco di ombre.

Circolino Bergamo Restyling

Restyling del Circolino della Malpensata di Bergamo

HG80 ha coordinato il progetto di restyling del Circolino della Malpensata di Bergamo, in occasione del 55° anniversario della Cooperativa Paci Dell’Orto.

 

Il Circolino della Malpensata di Bergamo, oltre ad essere un Bar, è un punto di aggregazione sociale e culturale, non solo per il quartiere, ma per tutta Bergamo. Aperto all’organizzazione di ogni tipo di evento, in particolare iniziative culturali che vadano nel senso di una politica inclusiva, dell’interculturalità, della cooperazione e della pace.
Il Circolino offre inoltre una piccola libreria con servizio di scambio libri, riviste e giornali in pubblica consultazione, giochi da tavolo, carte, scacchi. Propone serate a tema, concerti live, conferenze, dibattiti, possiede una sala adibita all’allestimento di piccole mostre.

 

HG80 ha curato la pubblicazione del concorso per individuare chi avrebbe realizzato l’opera. Ha inoltre coordinato tutte le fasi della realizzazione, sia dal punto di visto tecnico e organizzativo che da quello artistico.

Vai alla pagina Facebook del Circolino della Malpensata