Bergamo Estate

Bergamo Estate è un cartellone di eventi a carattere musicale, culturale e di spettacolo che anima la città di Bergamo da giugno a settembre, che comprende quasi 600 eventi rivolti a differenti target di età e coinvolge circa 70 soggetti tra associazioni, enti, società.

Hg80 si è occupata dal 2011 al 2017 del management di tutte le fasi progettuali che consentono la realizzazione del cartellone: dall’elaborazione del bando alla partecipazione alla fase di selezione delle proposte, dalla creazione del calendario delle iniziative al coordinamento delle relazioni tra i soggetti coinvolti, dalla gestione degli spazi cittadini  al coordinamento logistico, dalla preparazione della documentazione necessaria per la concessione delle licenze di pubblico spettacolo alla gestione amministrativa fino alla gestione del budget della manifestazione.

Altro ruolo importante svolto da HG80 per Bergamo estate è la gestione del piano di comunicazione.

Le competenze chiave che consentono la realizzazione di questo progetto – capacità di coordinamento, competenze relazionali e capacità organizzative – e la pluriennale esperienza nel management del progetto qualificano HG80 come soggetto capace di governare festival e cartelloni con un alto grado di complessità organizzativa.

 

 

Lontano Presente

Realizzazione del materiale grafico – Locandina e flyer – di Lontano Presente, un’iniziativa che Le Piane di Redona propone nel tentativo di aprire uno spazio cittadino di artigianale incontro e dialogo interculturale. Attraverso proiezioni di film, di dibattiti e di spettacoli si toccano diversi aspetti di culture, civiltà e religioni lontane e vicine dell’Europa, dell’Africa, dell’Asia

Upperlab Festival

Realizzazione grafica per la locandina e i flyer dell’iniziativa Upperlab Festival, la festa organizzata dall’associazione di promozione sociale Upper Lab presso lo Spazio giovanil Edonè per il suo primo anno e mezzo di attività.

Mammapp

MAMMAPP è un’applicazione nata per facilitare l’interazione tra famiglie e territorio urbano. Si tratta di uno strumento basato sulla mappatura dei luoghi amici delle famiglie, sia pubblici che privati, che sostengono e appoggiano le mamme e i papà nel loro lavoro quotidiano, aiutando a conciliare i tempi di vita e di cura, mettendo a disposizione gratuitamente postazioni per l’allattamento o fasciatoi per il cambio. Il progetto è stato finanziato dal Comune di Bergamo.

MAMMAPP è stata sviluppata come web-app. Viene proposta in due lingue (italiano e inglese). L’applicazione si propone di fornire uno strumento utile ai genitori per l’individuazione di luoghi in cui sia possibile soddisfare bisogni immediati dell’infanzia (allattamento, fasciatoio, seggiolone, menù bimbi, etc). Attraverso la rilevazione della posizione, vengono segnalati su mappa i luoghi più vicini (alla posizione dell’utente) e aperti (in quel determinato istante).

Si è puntato molto sull’interattività: i genitori possono valutare il servizio offerto dei punti aderenti e lasciare un feedback o inviare commenti, suggerimenti e idee. Sono inoltre invitati a segnalare nuovi posti conosciuti; MAMMAPP vuole essere quindi un luogo di condivisione per quel passaparola tra genitori che permette di muoversi in città, senza rinunciare alla libertà di una passeggiata in centro anche con un bambino piccolo.

vai a mammapp.it

Bergamovola

Manifestazione estiva rivolta a bambini e famiglie dedicata agli aquiloni e ai giochi a vento promossa dal Comune di Bergamo in collaborazione con Solco Città Aperta.

Ha visto la partecipazione di centinaia di bambini ai laboratori proposti. Sono intervenuti numerosi aquilonisti da altre parti di Italia e da altri paesi europei.

HG80 ha curato la comunicazione dell’evento e l’organizzazione (allestimenti, ospitalità, permessi, forniture).

La grafica dei materiali comunicativi è curata da Veronica Cattaneo.

Gita scolastica in Bosnia

Organizzazione di visite di istruzione in Bosnia Erzegovina per le scuole superiori della provincia di Bergamo. Nel 2014 vi ha preso parte una classe del Liceo Amaldi di Alzano, con una visita della durata complessiva di cinque giorni.

Per l’anno scolastico 2014/15 è previsto un allargamento di questa proposta ad altre scuole, anche grazie alla collaborazione con l’associazione Viaggiare i Balcani.

 

Scarica la proposta di viaggio per le scuole.

Racconta l’Europa all’Europa

Si tratta di un progetto europeo di Osservatorio Balcani e Caucaso.

HG80 ha collaborato alla realizzazione delle azioni tenutesi sul territorio di Bergamo in collaborazione con la Fondazione Serughetti La Porta: Europa a Sud-Est, un corso di formazione in cinque incontri realizzato a ottobre 2013 con oltre duecento partecipanti sulle tematiche dell’allargamento dell’Europa; Diventare Europa, una conferenza internazionale con la partecipazione di studiosi, giornalisti, politici e diplomatici (sabato 16 novembre – Università di Bergamo).

Hg80 ha curato le fasi organizzative e il supporto logistico e ha gestito la promozione e la comunicazione a livello locale.

Viaggio in Bosnia

Organizzazione, nell’ambito del progetto Bergamo e Balcani, di un viaggio di conoscenza in Bosnia durante le vacanze pasquali. Sei giorni per scoprire Sarajevo, Mostar, Srebrenica e Kakanj, dove operò il Comitato di Bergamo. Al viaggio hanno partecipato oltre 40 persone.

Centri Giovani Bolsano

La Provincia Autonoma di Bolzano ha promosso, in collaborazione con la Libera Università di Bolzano, nella primavera 2012 un corso di formazione in quattro incontri per operatori dei Centri Giovani dal titolo “Giovani e Centri Giovani come motori del cambiamento: strumenti e competenze”.

HG80 ha partecipato al percorso nel primo e nel quarto incontro, proponendo il racconto e l’analisi di alcune esperienze virtuose sul territorio bergamasco in tema di conduzione innovative di spazi giovanili e accompagnando l’esposizione finale dei project work elaborati dagli operatori durante il corso stesso.

In&Aux

IN&AUX è il progetto realizzato nel 2011 dal Comune di Bergamo grazie all’aggiudicazione del bando “Giovani Energie in Comune” promosso da Ministero della Gioventù e ANCI.

Il progetto “IN&AUX: nuove generazioni generano nuovi suoni” si è proposto come finalità la valorizzazione e il potenziamento della scena musicale e indipendente locale, attraverso numerose azioni e microazioni che hanno interagito con soggetti, progetti e attività che già operano in sostegno alla produzione musicale giovanile locale.

Il progetto aveva un valore complessivo di € 187.500 e il finanziamento concesso dal Ministero della Gioventù, attraverso l’ANCI, ammontava ad € 150.000 (80% del valore totale). Fra le azioni realizzate: approntamento di uno studio di registrazione presso lo Spazio Polaresco, il corso di formazione professionale per tecnici del suono, il supporto alle selezioni musicali della Consulta Studentesca, la collaborazione con la web-radio RBG, i seminari e laboratori di base e di livello avanzato, il supporto a eventi e concerti sul territorio, la realizzazione di un portale dedicato e contributi alle sale prova gestite da realtà giovanili. Complessivamente il progetto ha coinvolto come beneficiari diretti oltre 1500 giovani tra i 14 e i 29 anni e 122 gruppi musicali.

HG80 ha curato la stesura del progetto iniziale, la supervisione delle fasi operative e il raccordo con le altre attività delle Politiche Giovanili.